wild

Chi mi conosce bene sa che quando le cose da dire diventano troppe, io taccio all’improvviso. Questi quattro mesi di riflessione sono stati come il lato buio della luna. Prendere decisioni sul posto in cui ho lavorato per la maggior parte della mia vita da adulta. Prendere decisioni su cosa questo blog dovesse diventare. Prendere decisioni sulla mia città e la mia casa. Perdere il mio micio – un dolore così profondo che credo che non avrò mai più paura di perdere nulla. Incontrare un’occasione straordinaria, una nuova tribù, e un vento di viaggio. Dire di sì. Sono stremata e incredula, ma mi sento anche libera e selvaggia ed essenziale e piena di amore e gratitudine. Lascio Radio Popolare, mi preparo a una nuova vita, e mi troverete qui quando vorrete. Restate sintonizzati.

Those who know me well will tell you that whenever there is too much to say, I fall suddenly silent. These four months have been like the dark side of the moon. Making decisions about the place I’ve worked in most of my adult life. Making decisions about what this blog was going to become. Making decisions about my city, my house. Losing my kitten, which is so heartbreaking that I don’t think I will ever ever be afraid to lose anything again. Encountering an extraordinary opportunity, a new tribe, and winds of travel. Saying yes. I am exhausted and in disbelief, but also feeling free and wild and essential and full of love and gratitude. I’m leaving Radio Popolare, preparing for a new life, and you’ll always find me here. Stay tuned.

3 Comments wild

  1. Pier

    Ben ritrovata
    Attraverso gli anni ho ascoltato i podcast della tua trasmissione durante i miei viaggi
    Alcuni hanno cambiato il mio modo di vedere il mondo
    Ti auguro un cammino ricco di emozioni

Leave a Reply

Your email address will not be published.