#lastprintissue

(this article was originally posted on Alaska at Radio Popolare)

Come preannunciato lo scorso 18 ottobre, uno dei settimanali più diffusi nel mondo (80 anni di storia con punte di 20 milioni di lettori), Newsweek, esce oggi per l’ultima volta in edizione cartacea, con la data del 31 dicembre 2012 e la copertina che vedete qui sopra. E’ la fine di un oggetto pop, e un simbolo del declino dell’editoria su carta – oggi qualcuno su Twitter commenta che aver scelto di annunciare l’ultimo numero cartaceo con un hashtag è “come se qualcuno sussurrasse il nome del proprio assassino prima di esalare l’ultimo respiro”. Dal numero successivo, con l’anno nuovo, Newsweek passerà a un’edizione esclusivamente digitale. L’attuale edizione digitale per tablet ha visto un incremento nelle vendite di più del 400%, ma il settimanale americano sta ancora lottando con le gravi perdite economiche che lo avevano portato alla fusione con il Daily Beast di Tina Brown (vi avevo raccontato la storia qui) e con una strategia (per ora poco compresa in rete) di copertine ad effetto al limite del cattivo gusto per “creare dibattito”. La crisi, come ci raccontava a ottobre Michelle Chapman, era cominciata per Newsweek con la concorrenza sul tempo reale delle testate online e dei social media. La fine della lotta con l’edizione cartacea potrebbe essere la mossa risolutiva, ma i tagli al personale si preannunciano pesanti, e la battaglia sull’autorevolezza editoriale di una vecchia gloria non è ancora conclusa. Intanto qui (non a caso dal Daily Beast) una storia orale della rivista nella conversazione fra alcuni dei suoi protagonisti.

La canzone di oggi era “Have yourself a merry little Christmas” nella versione di Frank Sinatra

Ecco la puntata di oggi:

[audio:http://pod.radiopopolare.it/alaska_24_12_2012.mp3]

Per scaricarla sul tuo computer clicca qui

1 Comment #lastprintissue

  1. Pingback: Bestia mangia carta « STONEHENGE

Leave a Reply

Your email address will not be published.