intelligenza connettiva

(this article was originally posted on Alaska at Radio Popolare)

Derrick de Kerkchove, l’antropologo che da erede di Marshall McLuhan ha diretto per venticinque anni il programma canadese per la cultura e la tecnologia a lui intitolato, nonché teorico dell'”intelligenza connettiva”, suddivide le epoche del linguaggio in tre fasi: quella creata dal corpo umano, quella creata dall’alfabetizzazione, e quella creata dall’elettricità, e definisce come “mente aumentata” (o incrementata) la trasformazione operata sulle possibilità del linguaggio e della mente umana dalle nuove tecnologie. De Kerckhove continua a riflettere sulle trasformazioni epocali che l’utilizzo del web sta portando alla storia umana, e viene spesso in Italia, dove ha anche insegnato. Qualche giorno fa ha chiacchierato con la nostra Aurora d’Aprile (come sempre nel suo tipico italiano-esperanto) delle sue preoccupazioni sugli utenti del web, inconsapevoli secondo lui dell’enorme portata del nuovo Rinascimento che stanno vivendo. Oggi vi propongo la loro conversazione, che esploriamo meglio con alcuni materiali che spiegano il contributo di de Kerckhove e dell’idea di intelligenza connettiva al dibattito su come il web ci sta cambiando.

? La canzone di oggi era “The circle married the line” di Feist

Ecco la puntata di oggi:

[audio:alaska_29_02_2012.mp3]

Per scaricarla sul tuo computer clicca qui

Il contributo dei lettori è essenziale al mio lavoro, puoi donare qui!

Leave a Reply

Your email address will not be published.