i ribelli

(this article was originally posted on Alaska at Radio Popolare)

Nell’incertezza legislativa che ancora avvolge le elezioni parlamentari di ottobre, l’Egitto affronta fame, disoccupazione, blackout elettrici, e ansie etiche e politiche per la gestione del potere da parte dei Fratelli Musulmani. Nello scoramento generale, la vita online sembra dominata da un’unica novità, la raccolta di firme per la petizione “Tamarod” (ribellione), che chiede elezioni presidenziali anticipate. Inizialmente snobbata come un esercizio politico inutile, ha conquistato i cuori di una parte dei rivoluzionari per la sua opera capillare di raccolta porta a porta, nelle strade e nella metropolitana, e oggi verrà annunciato il numero di firme raccolte fin qui. Qui il saggio Sandmonkey, che vede in Tamarod la fine della sua generazione di rivoluzionari, qui Mai Shams el-Din per l’Egypt Monocle, e qui la ricca voce Wikipedia su Tamarod nata pochi giorni fa.

La canzone di oggi era “Rebel” di Lauryn Hill

Ecco la puntata di oggi:

[audio:http://pod.radiopopolare.it/alaska_29_05_2013.mp3]

Per scaricarla sul tuo computer clicca qui

1 Comment i ribelli

  1. Pingback: la febbre | Alaska

Leave a Reply

Your email address will not be published.