dove si va con l’agenda digitale

(this article was originally posted on Alaska at Radio Popolare)

Ogni partito di questa tornata elettorale ha almeno una piccola parte del programma dedicata alle sue proposte per l’agenda digitale, e arriva dai decreti e dalle idee su cui ci si è scontrati negli ultimi anni, per esempio in occasione della vicenda AgCom. Qui sotto trovate alcuni link alle analisi di queste parti del programma per ogni partito. Le differenze di principio sembrano veramente molto sfumate, le vere differenze stanno semmai nel grado di messa a fuoco, di dettaglio e di concretezza nel porre l’argomento. Alessandra Poggiani (che è Professore di Interfacce, Sistemi e Contenuti alla Sapienza di Roma e Visiting Professor di Economia Digitale alla Business School dell’Imperial College di Londra. Collabora con molte università, è consulente sui media digitali per diverse aziende, e si intende molto di amministrazione pubblica – ha collaborato alla stesura della sezione del programma del PD dedicata all’agenda digitale. Oggi ci colleghiamo con lei a Londra, cominciando dall’analisi (impietosa) della situazione italiana da cui si parte, e dal peso che l’adeguamento digitale ha nello sviluppo di un paese nel suo complesso – imprese, scuola, connessione sociale, competitività internazionale.

Qui sul PDL
Qui sulla Lista Monti
Qui su Rivoluzione Civile
qui il programma di Sel
qui sul Movimento 5 Stelle

La canzone di oggi era “Political world” di Bob Dylan

Ecco la puntata di oggi:

[audio:http://pod.radiopopolare.it/alaska_11_02_2013.mp3]

Per scaricarla sul tuo computer clicca qui

1 Comment dove si va con l’agenda digitale

Leave a Reply

Your email address will not be published.