Anchorage #11

(this article was originally posted on Alaska at Radio Popolare)

Il Pirate Party – il partito per la libertà di Internet, si è guadagnato l’8.9 per cento dei voti alla sua prima prova elettorale a Berlino, riuscendo a far eleggere tutti e 13 i suoi candidati. Scopriamo chi sono, da dove vengono e cosa vogliono.
In queste settimane altre ombre si sono addensate sul comportamento del comitato fondatore di Wikileaks, particolarmente dopo la pubblicazione affrettata e non redatta di una nuova infornata di dispacci diplomatici che lascia visibili i nomi di alcuni degli attivisti di punta della rivoluzione siriana. Forse per capire come sia successo basta ascoltare la testimonianza del giornalista James Ball, che se n’è andato da Wikileaks in grande disaccordo con le decisioni di Assange e dei suoi.

? Le canzoni di oggi erano “A voice in the dark” di Elvis Costello e “East Harlem” dei Beirut

Ecco la puntata di oggi:

[audio:anchorage 25 set 11p.mp3]

Per scaricarla sul tuo computer clicca qui

1 Comment Anchorage #11

  1. Andrea

    Gran puntata!
    adoro pirati
    e sfatare sto finto mito del nuovo millennio è cosa buona e giusta..fuck wikileaks

Leave a Reply

Your email address will not be published.