American Justice

(this article was originally posted on Alaska at Radio Popolare)

(una delle immagini della campagna a sostegno di Bradley Manning: “Fare la spia sui crimini di guerra non è un crimine”)

A fine maggio ricorrevano due anni dall’inizio della carcerazione del giovane militare Bradley Manning, accusato di esser l’informatore che fornito i milioni di documenti segreti svelati pubblicamente con il nome di Wikileaks. Dopo due anni in carcere, Manning è ancora in attesa di giudizio e sarà sottoposto a processo per corte marziale il prossimo agosto. Greg Mitchell per The Nation riassume la storia del rapporto con il suo accusatore, l’hacker Adrian Lamo, mentre il blogger/giornalista Kevin Gosztola, insieme al quale Mitchell ha scritto “Truth and consequences, the US against Bradley Manning”,  un libro sul caso Manning, racconta della battaglia fra accusa e difesa sulla segretezza delle udienze Manning.

La canzone di oggi era “Here comes the rain again” degli Eurythmics nella versione di Macy Gray

Ecco la puntata di oggi:

[audio:alaska_14_06_2012.mp3]

Per scaricarla sul tuo computer clicca qui

1 Comment American Justice

  1. Pingback: American Justice | Informare per Resistere

Leave a Reply

Your email address will not be published.