4 more years

(this article was originally posted on Alaska at Radio Popolare)

Due reazioni dalla sinistra americana alla vittoria di Obama alle presidenziali: una è quella del regista Michael Moore, che alla vigilia del voto si era messo a telefonare personalmente ad amici e parenti dei suoi fan che gli venivano segnalati come non-votanti, e l’altra quella degli editor di The Nation – rivelatrici entrambe del fatto che la vittoria di Obama va molto oltre il “disastro evitato” di Romney, perché accompagnata da segnali politici molto chiari sui referendum, sull’elezione di governatori e senatori, e sulla composizione etnica degli elettori – non a caso, qualcuno sul canale super-conservatore Fox ha avanzato l’ipotesi che “non ci siano più abbastanza elettori bianchi e benestanti in America da permettere una vittoria dei Repubblicani”.

PS Ah… Nate Silver aveva azzeccato tutte le previsioni.

La canzone di oggi era “Wade in the Water” di Michelle Shocked

Ecco la puntata di oggi:

[audio:http://pod.radiopopolare.it/alaska_08_11_2012.mp3]

Per scaricarla sul tuo computer clicca qui

Leave a Reply

Your email address will not be published.